Tuffiamoci nella Lavanda!!!

Sono le 8.15 di Martedì 3 Luglio e la macchina di Lorenzo è carica.
I nostri super zaini son pieni e le macchine fotografiche carichissime, pronte ad immortalare ogni attimo di questo coloratissimo on the road.
Dopo il turno notturno, Lore si mette alla guida in direzione Ventimiglia, tappa che raggiungiamo dopo circa tre ore e mezza.

La prima sosta non poteva che essere la focacceria del paese, dove facciamo il pieno di gustosissimi tranci freschi convinti di addentarli una volta giunti in spiaggia, ma giusto il tempo di uscire dal negozio, e qualcuno li aveva già assaggiati.
Il caldo di mezzogiorno si fa sentire mentre scendiamo la lunga scalinata che porta nella piccola spiaggia delle Calandre.

Tre, Due, Uno… e siamo già tutti a fare il bagno nelle fresche onde della Liguria.

“Calandre” è una spiaggetta piccola ma allo stesso tempo molto carina, non interamente di sabbia ma, come la maggior parte delle spiagge liguri, di sassi e scogli.
Dopo un bel tuffo e qualche ripresa, riprendiamo la nostra strada verso Eze Village, il primo vero villaggio all’ingresso della Provenza.

DCIM/100MEDIA/DJI_1808.JPG

Eze, è un paese molto caratteristico arroccato sull’altura alle porte della Costa Azzurra.

Con i suoi primi reperti risalenti al quattordicesimo secolo e alle sue strette viuzze è percorribile interamente a piedi. Una passeggiata tra i suoi sali e scendi vi regalerà scorci indimenticabili, sia sui giardini fioriti delle tipiche casette, sia sulla bellissima costa azzurra.

Lasciamo il borgo e vista l’ora, decidiamo di dirigerci verso la villa che abbiamo prenotato per la prima notte.
Dalle descrizioni lette su internet, dovrebbe essere immersa nella natura, circondata dai campi e con una piscina tutta per noi.

DJI_1819.JPG

Scarichiamo velocemente le valigie e subito ci tuffiamo a bomba, immortalando i mille schizzi con le stories Instagram! .
L’accoglienza del signor Philippe è pressochè perfetta; il parco, super accogliente e verdeggiante ci ruba un’ oretta tra scatti fotografici, riprese aeree, tuffi e qualche assaggio dei vini della zona.

La cena provenzale in un ristorante tipico del paese di Villacroze è davvero deludente!  O forse, le prime ad esser deluse son le nostre aspettative quando, al posto di una tajin di verdura ci si presenta un minestrone di verdure ultra bollente.

Sapevate che in Francia l’acqua naturale in bottiglia costa più di ogni altra bibita? 1 litro è venduto alla modica cifra di 5.50€.

La giornata inizia con l’invito riservato a tutto il gruppo GuirriTour da parte dell’ufficio del turismo di Castellane/Verdon Tourism.

Ad accoglierci c’è Laura, Community Manager dell’ufficio di Verdon Tourism, e Alexi, l’istruttore di Yeti Rafting con cui stiamo per iniziare l’avventura sulle rapide del fiume Verdon.

IMG_8894.JPG

La zona è molto famosa per le tante attività che vengon proposte: Rafting, Parapendio, Trekking su terra e in acqua, Parco avventura, Canyoning, Kayak…

Il paesaggio, il Silenzio, i Colori della roccia e della natura resteranno impressi nei nostri ricordi per sempre! Formidabile!
I tratti di adrenalina s’intervallano a tratti in cui rilassarsi e ammirare i monti circostanti contando le tante aquile sulle vette dell’altissimo Canyon.

Laura e la sua Equipe hanno pensato ad un ulteriore pensiero per noi; ci regalano la borsa con tutte le brochure interenti alla zona e alle attività connesse.

Trattamento impeccabile e super professionale.

Al termine dell’escursione, gommone in spalla, risaliamo il sentiero a gradini che collega il fiume con il parcheggio auto, dove ci attende il transfert della compagnia.

Guirri Tour - Yeti rafting - 4 juillet 2018 - Verdon Photo (7) 2

Il termine Verdon deriva dalla presenza di un alga particolare che colora l’acqua di un azzurro/verde molto intenso e termina in un enorme lago che, si rivela essere super colorato e frequentato dai turisti grazie al noleggio di canoe e pedalò.

Nonostante tutto il nostro entusiasmo, ci resta un po’ di amaro in bocca proprio perché non abbiamo ancora trovato i famossissimi campi di lavanda.

Percorriamo un’altra ora di strada in direzione Valensole, città simbolo della lavanda, ed ecco che alla nostra sinistra si aprono alcuni vasti campi viola! Meraviglioso!

L’occhio si perde nelle lunghe file di cespugli viola!
Le montagne sullo sfondo creano un contrasto perfetto per le centinaia di foto che scattiamo con reflex e con i cellulari.

IMG_9078

IMG_9077

Cinesi saltellanti, Vestiti svolazzanti, Fotografi in assetto sono la triade perfetta che troverete ovunque in questa tappa!

L’ultimo giorno del nostro tour in Provenza si apre con un paesaggio surreale nella regione del Luberon.
Siamo a Roussillon, piccolo paese arroccato sulla collina dalla quale NON si vedon campi di lavanda, simbolo della Provenza, ma qualcosa di più sorprendente!

Tra la fitta vegetazione si scorgono alcune delle più alte punte del Canyon rosso dove si snodano i sentieri turistici.

Il canyon è famoso per esser creato interamente da terra rossastra che in alcune zone cambia colore in giallo e arancione.

DCIM100GOPROGOPR8159.JPG

Una leggenda narra che questa terra divenne rossastra per il sangue versato con il suicidio della bella Sirmonde, sposa di un re d’Avignone il quale uccise l’amante della moglie, che si gettò dall’alto per il dolore.

Il paese di fronte è Roussillon che prende a sua volta il nome da questo paesaggio completamente colorato. Le abitazioni sono molto variopinte e tutto ciò dà vita ad una fantastica tavolozza di colori.

Per pranzo decidiamo di spostarci a Gordes, che mi piace ricordare come la terrazza sulla pianura circostante. Anche qua ci accoglie un panorama indimenticabile.

IMG_9141

Il pomeriggio lo dedichiamo abbazia cistercense di Senanque, edificata nel 1200 da un gruppo di monaci. Le architetture sono uno splendido esempio di architettura romanica molto semplice e senza sfarzi.
Negli anni l’abbazia ha subito alcune chiusure, per poi essere riaperta con il suo originale scopo solo nel 1988 quando un gruppo di monaci tornò ad occuparla.
Oggi i pochi monaci presenti nel convento scandiscono la loro giornata secondo la regola di San Benedetto; lavorano e pregano mantenendo uno stile di vita austero e di clausura.

Il turismo è sicurmente il loro primo mezzo di sostegno, considerando che la visita costa 7.50€ a testa; oltre ai prodotti locali e artigianali che vengon venduti nello shop in uscita!

Abbiam trovato deludente la visita delle stanze interne a causa di percorsi con la guida parlante solo lingua francese, questo aspetto lo abbiamo ripreso anche nelle recensioni lasciate su TripAdvisor.

QUALCHE CONSIGLIO?

– La Massima fioritura della lavanda: Fine giugno – Inizio Luglio (meteo permettendo).
– Fotografare la Lavanda nell’orario del tramonto è la scelta migliore.
– La compagnia che ci ha fatto vivere l’esperienza Rafting sul fiume verdon: Yeti Rafting.
– NON ordinate acqua naturale in Francia. L’ “EAU A LA CARAFFE” è GRATIS.
– Alcuni distributori di benzina chiedono di inserire due volte la carta. Prima e dopo l’erogazione.
–  AUTOVELOX: rispettate le velocità! Sono intransigenti! Anche nei paesini più dispersi.
– Assaggiate i prodotti al gusto lavanda che troverete ovunque, ma soprattutto a Roussillon e Valensole
– Scarpe comode e NON bianche per camminare nella sabbia rossa dei sentieri Ocra.
ABBAZIA di Senanque: la visita guidata deve essere prenotata Online.
– Dedicate almeno 4 giorni interi alla visita della Provenza nel periodo di inizio Luglio.
– I telefoni cellulari risulteranno fuori servizio nella zona di Senanque.

IL GRAZIE E’ DOVEROSO A…

VERDON TOURISM
Per averci invitato a Castellane a provare l’esperienza rafting con Yeti Rafting!

LAURA
 Responsabile social network e community manager dell’ufficio del Turismo del Verdon.

OTTICA ROLIN di Bergamo-Curno
Per aver realizzato un paio di occhiali Green Vision adatti all’ On the road GuirriTour! Viola come la Lavanda e Ocra come i sentieri!
Leggerissimi, Comodissimi e Personalizzabili per ogni occasione!

IMG_9052

Ma prima di tutto, un Grazie infinito alle mie compagne di viaggio: Chiara, Sabrina, Erika, Claudia.

Non perdetevi le foto del viaggio su Instagram: GuirriTour e sui profili di Sabrina, Erika e  Claudia

 

Articolo scritto da Claudia e Lorenzo

3 pensieri riguardo “Tuffiamoci nella Lavanda!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...